Misura 6.4.2 – Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese

Cos'è

La misura della Regione Basilicata che mira alla creazione di opportunità per garantire una diversificazione del reddito agricolo.

A chi è rivolto

IMPRENDITORI AGRICOLI (non è prevista alcuna anzianità di partita iva).

  • Iscritti alla CCIAA, nella sezione speciale AGRICOLA
  • In possesso di partita Iva con codice ATECO agricolo
  • Non in difficoltà ai sensi dell'art.2 par.18 del REG (UE) n.651/2014.

Cosa finanzia

  1. Recupero di immobili (accatastati da almeno 5 anni dalla data di presentazione della domanda) siti nell'azienda agricola per la creazione di AGRITURISMI, ospitalità
    a favore di anziani, bambini, ospiti diversamente abili, attività didattiche, sportive e ricreative.
  2. Piccole costruzioni ex-novo per la realizzazione di laboratori polifunzionali aziendali, aule didattiche e servizi che non comportino perdita di SAU. Le trasformazioni ammesse sono quelle che vanno verso prodotti non agricoli (fuori Allegato I del TFUE)
  3. Agricampeggi, aree verdi attrezzate, allestimento di spazi per musei sulle tradizioni contadine, sistemazioni esterne, piccole piscine, campetti pluriuso anche per turismo equestre e relativi servizi.
  4. Acquisto di nuovi impianti, macchinari, hardware, software, arredi ed attrezzature strettamente funzionali al progetto.
  5. Spese generali, tecniche/progettuali, direzione dei lavori, consulenze agronomicoforestali,economico-finanziarie
  6. Spese per la cartellonistica obbligatoria.

Le agevolazioni

L'intensità dell'agevolazione è pari al 50% delle spese ammissibili e nel rispetto della normativa degli aiuti "de minimis" (gli aiuti "de minimis" concessi da uno Stato a un'impresa unica non possono superare € 200.000,00 nell'arco di tre esercizi finanziari). Per la voce 1 della sezione "cosa finanzia" l'investimento massimo ammissibile iva esclusa è pari ad € 400.000,00 ed il contributo massimo concedibile è pari ad € 200,000,00 Per le voci 2,3,4 della sezione "cosa finanzia" l'investimento massimo ammissibile iva esclusa è pari ad € 100.000,00 ed il contributo massimo concedibile è pari ad € 50,000,00

Termine di presentazione della domanda di agevolazioni

Ore 14,00 del 27 Gennaio 2020

Per maggiori informazioni compila il modulo sottostante

Lascia un commento