Inizio Campagna 730/2020

Lo Studio informa che la Legge n. 160 del 27 dicembre 2019 (Legge di Stabilità 2020) prevede che a decorrere dal 1° gennaio 2020, al fine di poter beneficiare nella dichiarazione dei redditi 730/2021 redditi 2020 della detrazione di tutti gli oneri indicati nell'art. 15 del TUIR e in altre disposizioni normative che consentono la detrazione Irpef del 19%, il pagamento dovrà avvenire SOLAMENTE mediante sistemi "tracciabili" diversi da quello in contanti.

Di conseguenza, tutte le spese che danno luogo allo sconto fiscale del 19% nella dichiarazione non potranno più essere effettuate con l'utilizzo del contante, pena la perdita della detrazione stessa.

Tale normativa esclude da questa previsione, consentendone il pagamento anche in contanti, dei seguenti oneri:

 medicinali e dispositivi medici;

 prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale.

Le spese, per le quali il pagamento con denaro contante fa perdere il diritto alla detrazione, a titolo meramente esemplificativo, sono:

 spese sanitarie diverse da quelle sopra riportate (esempio visite specialistiche private non erogate in strutture convenzionate al S.S.N.);

 spese per istruzione;

 spese funebri;

 spese per l'assistenza personale;

 spese per attività sportive per ragazzi;

 interessi per mutui ipotecari per acquisto immobili;

 spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede;

 erogazioni liberali;

 spese veterinarie;

 premi per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni;

 spese sostenute per l'acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale;

Le suggeriamo dunque di conservare, per questa tipologia di oneri, oltre ai giustificativi (ad esempio fatture, ricevute ecc.) anche la prova dell’avvenuto pagamento tramite mezzo tracciabile (bonifico, ricevuta del bancomat, carta di credito ecc.). In ogni caso, per ulteriori approfondimenti o supporto, lo Studio rimane, come sempre, a completa disposizione.

VANTAGGI
Il 730 facilita il Contribuente: può essere congiunto e consente la compensazione dei crediti/debiti tra i coniugi. Sarà il sostituto d’imposta a trattenere o rimborsare l’importo nella busta paga. Il servizio 730 è prestato da un Professionista esperto fiscale al tuo servizio sia per la compilazione della dichiarazione 730 che per la consulenza.

DOCUMENTI DA PREPARARE
I documenti utili (redditi e spese relative all’anno 2019) per la redazione del modello 730 a titolo esemplificativo sono:
 Ultima busta paga 2020 in possesso al momento della compilazione della dichiarazione
 Copia codice fiscale proprio, del coniuge e/o familiari a carico (e relativi documenti di identità)
 Copia ultima Dichiarazione dei Redditi presentata (Mod. Redditi o Mod. 730)
 Eventuali deleghe di pagamento ACCONTI
 Copia dichiarazione e/o comunicazione IMU
 Certificazione Unica 2020
 Certificazione di indennità o somme erogate da Enti (INPS, INAIL, Casse Edili ecc.) non segnalate al proprio sostituto d’imposta per il conguaglio
 Atti di vendita o acquisto di terreni e/o fabbricati effettuati nel 2019 e nei primi mesi del 2020
 Documentazione di altri redditi (affitti, dividendi sugli utili, collaborazioni, prestazioni occasionali, ecc.)
 ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI documentati da fatture, ricevute o ticket per prestazioni o per acquisto di: spese sanitarie incluse quelle per i familiari (esami, visite e cure mediche in genere quali dentistiche/omeopatiche, interventi chirurgici, trapianti e degenze, occhiali e lenti da vista, apparecchi per l’udito, attrezzature sanitarie, assistenza sanitaria, veicoli per portatori di handicap ecc.), interessi passivi per mutui su abitazioni, assicurazioni vita/infortuni/eventi calamitosi e contributi volontari, spese scolastiche, spese funebri, spese veterinarie, contributi obbligatori, contributi personale domestico, adozioni di minori stranieri, erogazioni a vari enti/ istituzioni/associazioni, spese di ristrutturazione, riscatto per pace contributiva e colonne per la ricarica, spese per arredo immobili ristrutturati (compresi arredi giovani coppie) e Iva per acquisto abitazione A o B, fondi pensione integrativi, locazioni (L.431/98, per trasferimento per lavoro, per studenti fuori sede o giovani, ecc.), spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale nei casi di non autosufficienza, oneri per il risparmio energetico, contributi riscatto corso laurea, spese sostenute (ragazzi tra 5 e 18 anni) per l’iscrizione annuale o
abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine, ecc., spese per la frequenza di asili nido e spese sostenute per acquisto abbonamenti al trasporto pubblico.
 Documenti riguardanti immobili e attività finanziarie detenute all’estero. I dati saranno indicati nel quadro RW e RM del Modello Redditi a integrazione del Modello 730.

Lascia un commento